EGITTO


DALL'OASI DI SIWA IN EGITTO
FRESCHI FRESCHI I DATTERI DEL NUOVO RACCOLTO


Siwa è una delle più grandi oasi dell’Egitto‚ un’isola verde al confine con la Libia‚ antico e importante crocevia commerciale‚ snodo delle principali rotte carovaniere che collegavano la valle del Nilo con le coste mediterranee e con l’Africa centrale. A conferirle ulteriore prestigio la presenza dell’oracolo del tempio di Amon‚ cui si rivolse Alessandro Magno per sapere se fosse figlio di Zeus.

Oggi deve la sua fama alla natura incontaminata che la circonda. Circa 300.000 palme da dattero e 80.000 ulivi sono il patrimonio su cui si fonda tutta l’economia dell’oasi‚ unitamente alla coltivazione della menta e del carcadè.

Ma sono i datteri che hanno sempre scandito i ritmi vitali della popolazione berbera che la abita‚ condizionando con i tempi della maturazione anche i colori dei suoi bellissimi e famosi ricami.

Esistono diverse varietà di dattero‚ ma i più diffusi sono quelli della varietà siwi‚ dolcissimi se consumati essiccati‚ diventano un prezioso ingrediente per tantissime pietanze dai nomi affascinanti: elhujtarfanttagila.

E’ il cibo che apre e rompe il digiuno durante il Ramadam‚ e il frutto è ricco di fibre‚ zuccheri‚ potassio‚ calcio‚ fosforo e privo di grassi.


 
<<< Elenco novità