Torna su

 

SMOLART   ( KENYA )

Smolart: gli scultori della pietra saponaria

SMOLART Self Help Group nasce nel 1993 da un gruppo di artisti di Tabaka‚ un villaggio a 400km da Nairobi‚ nella regione di Kisii‚ Kenya occidentale‚dove esistono cave a cielo aperto di una pietra chiamata “pietra saponaria” (steatite).
Il gruppo nasce dall’esigenza degli artigiani di avere uno sbocco diretto sul mercato‚ evitando intermediari e implementando le capacità artistiche degli associati aiutandoli nello sviluppo di nuovi prodotti.
Nel 1994 Smolart viene registrata come membro WFTO (associazione internazionale di commercio Equo). Oggi Smolart conta 200 associati di cui il 60% donne: è un’organizzazione democratica‚ simile nella forma ad
una cooperativa‚ dove gli utili vengono destinati a migliorare
le condizioni sanitarie e favorire l’istruzione.
All’interno della struttura sono nati una biblioteca e un piccolo asilo.
Gli oggetti unici che nascono dalle mani di questi artisti attraversano un lungo processo di lavorazione. I produttori scelgono con attenzione il blocco di pietra che viene estratto dalla cava e tagliato in misura a seconda dell’opera che dovrà essere realizzata. Una volta selezionato il blocco‚ l’artista inizia a scolpirlo con scalpelli e coltelli; successivamente il prodotto viene lavato e levigato con carta abrasiva. Infine‚ per dare maggior rilievo al pezzo realizzato‚ gli artigiani lo lucidano con cere naturali.
In questi anni gli artisti di Smolart hanno aumentato la loro gamma di prodotti aprendosi al mercato estero‚ riuscendo ad esportare l’80% della loro produzione attraverso i canali del Commercio Equo. Equo Mercato collabora con Smolart supportando il lavoro degli artigiani dal 1995.







Documenti allegati:
.pdf ( 1.969,65Kb ) CARTOLINA SMOLART


Schede prodotti